Presentata la nuova stagione sciistica nel comprensorio della Vialattea. Si parte il 7 dicembre.

TORINO – La Vialattea ha presentato a Torino, nella straordinaria location del grattacielo Intesa Sanpaolo, tutte le novità relative alla prossima stagione invernale 2018/2019. Una presentazione assai partecipata da autorità ed addetti a lavori che muovono, attorno a Vialattea, l’indotto dell’industria della neve, ovvero, il principale polo turistico invernale del Piemonte.

Non a caso tra gli invitati erano presenti Sergio Chiamparino, Presidente della Regione Piemonte assieme all’Assessore al Turismo Antonella Parigi oltre a tanti membri del Consiglio Regionale del Piemonte sempre unito e compatto nel riconoscere l’importanza strategica del turismo invernale.

Ad aprire la conferenza è stato l’a.d. della Sestrieres Alessandro Perron Cabus che non ha nascosto l’amarezza per aver perso il “treno olimpico” ovvero la candidatura del Piemonte e delle sue montagne nella corsa ai Giochi Invernali del 2026.

Argomento ripreso anche dal Presidente Chiamparino durante il suo intervento in cui ha annunciato di essere al lavoro per cercare di portare sul territorio alcune competizioni olimpiche del 2026: come dire che la porta non è chiusa, restano degli spiragli per alcuni degli impianti piemontesi.

Un lavoro in sinergia con i sindaci delle montagne olimpiche, Valter Marin (Sestriere), Lorenzo Colomb (Cesana Torinese), Mauro Meneguzzi (Sauze di Cesana), Franco Capra (Claviere), Monica Berton (Pragelato) e Maurizio Beria d’Argentina (Sauze di Cesana).

Proprio Beria, in qualità di Presidente dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, ha paragonato la trattativa con il Coni per arrivare alla decisione della candidatura italiana ai Giochi Invernali del 2026 ad una partita di doppio nel tennis “con un compagno scarsamente motivato”, riferendosi a Torino, e “sgradito al giudice di sedia” ovvero il Coni.

Restando in ambito grandi eventi, il vice presidente Fisi, Pietro Marocco, si è impegnato, assieme al presidente Flavio Roda, per ridiscutere con la Fis la data di assegnazione della Coppa del Mondo di Sci a Sestriere, spostata al 15 e 16 febbraio del 2020, un periodo difficilmente accettabile a causa della concomitanza con la grande affluenza turistica in occasione del periodo delle settimane bianche e del Carnevale.

Nel corso della sua dettagliata relazione, il Presidente della Sestrieres Spa, Ing. Giovanni Brasso ha espresso come “la stagione appena trascorsa si sia conclusa in modo soddisfacente, nonostante moltissime giornate di cattivo tempo”. Brasso ha altresì introdotto le principali e gradite novità per gli sciatori. Tra queste la riapertura, dopo essere stata riqualificata, dell’area del Colletto Verde a Claviere con la pista 100 ed un nuovo rientro a Gimont attraverso la nuova pista 100 bis. Sul Fraiteve, crocevia tra Sestriere, Pragelato, Cesana e Sauze d’Oulx è stata allargata la zona di sbarco in vetta a quota 2.700 metri aumentando il piazzale pianeggiante in modo tale da decongestionare l’area. Riapre poi in Banchetta a Sestriere la mitica pista 32 fino a Borgata grazie ad un apposito sbarco intermedio sulla sciovia Motta. “La nuova stagione prenderà il via il 7 dicembre 2018 – ha concluso Brasso – e, neve permettendo, si potrebbe pensare anche ad un’apertura anticipata di una settimana”.

Infine Luisella Bourlot, direttore generale di Vialattea, ha ricordato con passione come la neve sia la materia prima attorno alla quale ruota l’economia delle montagne olimpiche. Neve che ha permesso negli anni, di generazione in generazione, il sostentamento delle famiglie che vivono sul territorio e di molte altre che arrivano da fuori e che trovano occupazione grazie all’indotto generato dall’industria della neve. Un fattore non certo trascurabile di questi tempi!

PREZZI SKIPASS – Giornaliero su intero comprensorio Vialattea 38 euro; settimanale 6 giorni Vialattea 196 euro. Promozione skipass stagionali sino al 12 novembre 2018: Open 800 euro; Standard 650 euro; Montiluna 450 euro; Baby card Open, Standard, Montiluna 100 euro. Dal 13 novembre lo skipass stagionale sarà acquistabile unicamente a tariffa intera pari a 1.100 euro.
Maggiori informazioni sul sito www.vialattea.it

VIALATTEA SKICARD – La Vialattea Skicard potrà essere acquistata presso tutte le biglietterie del comprensorio al costo di € 10,00, previa registrazione su vialattea.it. La Vialattea Skicard è una tessera nominativa, con fotografia e non cedibile. Offre l’opportunità di acquistare varie tipologie di skipass online o in biglietteria e consente di ottenere lo sconto di € 7,00 sullo skipass giornaliero dal lunedì al venerdì (€ 31,00 anziché € 38,00), esclusi festivi e periodo natalizio (dal 22/12/18 al 06/01/19 compresi). La Vialattea Skicard può essere utilizzata anche per acquistare gli skipass riservati a Sci Club, CRAL e universitari.

PRINT&SKI e SEI IN PISTA CON UN CLICK – Per l’inverno ormai alle porte sarà disponibile un nuovo sistema di acquisto online: il “PRINT&SKI e SEI IN PISTA CON UN CLICK!”. Si tratta di un servizio rivolto a tutti coloro che vogliono acquistare online e non sono in possesso della Vialattea Skicard. Con PRINT&SKI si acquista lo skipass comodamente da casa collegandosi al webshop dedicato e si riceve un QR CODE identificativo, dopodiché si può ritirare lo skipass 24h/24 presso le località dotate di PRINT&SKI BOX o di cassa automatica, che al momento sono: Sestriere (cassa Kandahar dotata di PRINT&SKI BOX e di cassa automatica), Sauze d’Oulx (cassa Clotes dotata di PRINT&SKI BOX e cassa ABC dotata di cassa automatica) e Pragelato (cassa Pattemouche dotata di cassa automatica). Lo skipass acquistato con il sistema PRINT&SKI può anche essere ritirato presso tutte le biglietterie del comprensorio italiano in orario di apertura. In questo caso, effettuando il ritiro presso lo sportello, la procedura è molto più veloce rispetto all’acquisto tradizionale: si presenta all’addetto alla cassa il QR CODE e con un semplice click si ottiene lo skipass (senza più dover specificare la tipologia, se si richiede l’assicurazione oppure no, pagare, aspettare il resto, ecc. ecc.). Il QR CODE può anche essere scannerizzato direttamente dallo smartphone, evitando così la stampa cartacea del codice, e l’operazione sarà ancora più semplice e veloce.

CASSE AUTOMATICHE – Per quanto riguarda le biglietterie sono state posizionate tre casse automatiche: a Sestriere (presso cassa Kandahar), a Sauze d’Oulx (presso cassa ABC) e a Pragelato (presso cassa Pattemouche). Tali casse consentono allo sciatore di acquistare lo skipass direttamente in loco con carta di credito con codice pin, 24h/24. Anche in questo caso numerose sono le tipologie di skipass proposte. Per ovvie ragioni, sia il PRINT&SKI che la Cassa Automatica non permettono l’acquisto di skipass ridotti come ad esempio i Baby e i Gold. Procedura invece possibile attraverso la Vialattea Skicard in quanto il cliente è identificato con i propri dati.

Ezio Romano | Ufficio stampa | Consorzio Turistico Via Lattea